fbpx

Di seguito la nota sul convegno in programma per il 13 novembre

Importante appuntamento convegnistico sulla rodata piattaforma web di videoconferenze “Zoom”, dal titolo “La tutela dei minori migranti tra diritti e inclusione. Aspetti di deontologia dell’avvocato e dell’assistente sociale” , previsto per giorno 13 Novembre dalle ore 15 alle ore 19.
L’evento è promosso, tra le altre realtà associative, dall’Associazione Sabir, dalla Caritas della Diocesi di Crotone-Santa Severina, dall’Ordine calabrese degli Assistenti Sociali, dall’Università della Calabria e dal Movimento Forense di Crotone.
Sarà presente la dott.ssa Manuelita Scigliano, presidentessa dell’Associazione Sabir, appunto, tra le organizzazioni propulsive dell’evento. Il convegno sarà introdotto da don Rino Le Pera, direttore della Caritas di Crotone Santa Severina.
Vista l’importanza umanitaria, pratica e interdisciplinare del tema, ampia e autorevole la batteria dei saluti iniziali. Segnaliamo Sua Eccellenza Raffaele Panzetta, arcivescovo diocesano e Presidente della locale Caritas; il prefetto di Crotone, la dott.ssa Tiziana Tombesi; il sindaco della città pitagorica, Vincenzo Voce; l’assessore alle politiche sociali, Filly Pollinzi; seguono Danilo Ferrara, Presidente dell’ordine crotonese degli assistenti sociali, nonché gli avvocati Tommaso Vallone – Presidente dell’Ordine distrettuale – e Caterina Marano (referente presso l’Ordine locale della commissione formazione e cultura).
Parimenti denso il parterre delle relazioni scientifiche che si avvarrà del coordinamento in moderazione degli avv. Salvatore Rocca, Presidente del Movimento Forense di Crotone, e Vanessa Calabrò. Interverranno infatti la professoressa Donatella Loprieno, costituzionalista dell’Università della Calabria, la professoressa Anna Elia, sociologa presso il medesimo Ateneo, il magistrato Alessandra Angiuli, Domenico Bilotti, professore di Diritto e Religioni presso l’Università Magna Graecia di Catanzaro, nonché i dott. Alessandro Pisano e Pasquale Colurcio, rispettivamente membro dell’istituto Don Calabria e consigliere dell’Ordine regionale degli assistenti sociali.
Vista la peculiare attualità e incidenza dei temi trattati, le ricadute con aspetti tecnico-specialistici, costituzionalistici e internazionalistici, oltre che di deontologia e cooperazione e solidarietà sociale, s’annuncia un alto momento di formazione e di riflessione che rimette al centro prospettive di largo raggio e indiscutibile necessità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *