fbpx

A Crotone questa mattina è arrivato anche il tecnico della Roma Fonseca che manda in campo a sorpresa Carles Perez, conferma Villar e rilancia Borja Mayoral. E sono Villar e Borja Mayoral i protagonisti nel gol del vantaggio romanista. Il centrocampista spagnolo allarga per Mkhitaryan, l’armeno vede il taglio al centro di Mayoral e gli serve una palla che deve solo spingere in porta. Al 7’ così passa in vantaggio la Roma. Dopo venti minuti la Roma raddoppia: a segno ancora Mayoral, stavolta con un gran tiro da fuori che si spegne sotto l’incrocio, lasciando di sasso Cordaz.

Il Crotone prova a creare giocando palla a terra, ispirato soprattutto da Messias, ma la qualità superiore della Roma fa la differenza.

Al 32’ Cristante fa partire da centrocampo la palla e serve Karsdorp che crossa in mezzo ancora per Mayoral, che stavolta prima di calciare viene travolto in area da Golemic. Piccinini assegna calcio di rigore e ammonisce il difensore dei calabresi. Senza Veretout, dal dischetto si presenta Mhkitaryan, che supera il portiere calciando forte e teso a sinistra, e chiude virtualmente i giochi. Prima dell’intervallo Mayoral ha addirittura l’occasione per il poker, ma stavolta la difesa dei rossoblù riesce a sporcare la conclusione del romanista, facilitando la parata di Cordaz.

Golemic accorcia ma non serve a molto.
Nella ripresa i primi minuti scorrono veloci senza sussulti. Nel Crotone il più pericoloso è sempre Messias, che dopo Peres costringe al cartellino giallo anche Ibanez. Fonseca al suo posto mette dentro Kumbulla, ma soprattutto Pellegrini per Mkhitaryan. Il numero 7, appena entrato prova a sfruttare l’assist filtrante di Cristante e calcia in porta, trovando una bella risposta di Cordaz che tiene in vita i suoi. La squadra di Stroppa non molla la presa e al 70’ prima va vicina al gol con il solito Messias, poi trova la rete dell’1-3 con una girata su calcio d’angolo di Golemic, che supera Pau Lopez.

Il Crotone ha altre due occasioni per accorciare con Simy e Reca, ma non riesce a trovare la porta. Gli ultimi dieci minuti la Roma gestisce il vantaggio. Fonseca manda forze fresche in mezzo al campo inserendo Veretout al posto di Cristante, che era diffidato. Messias, una vera spina nel fianco oggi, spaventa ancora Pau Lopez con un tiro da fuori finito alto. All’85’ Mancini sbaglia un retropassaggio e dà a Simy l’occasione per segnare, ma l’attaccante non è pronto e perde l’attimo. Il risultato non cambia più, nonostante l’ingresso in campo di Dzeko per qualche minuto e un tiro di Riviere nel finale bloccato a terra da Pau Lopez. La Roma vince 3-1 e sale a 33 punti in classifica.