fbpx

Sono state pubblicate sul sito dell’Ente le graduatorie relative alla erogazione di misure di sostegno e solidarietà, (buoni spesa) in favore dei nuclei familiari in difficoltà dovuta all’emergenza sanitaria da Covid – 19.

Lo comunica l’assessore alle Politiche Sociali Filly Pollinzi.

Sono stati stabiliti 7 giorni per la trasmissione delle necessarie integrazioni riportate nelle graduatorie e per eventuali istanze di riesame da parte dei richiedenti per garantire la massima platea possibile di beneficiari.

Successivamente saranno inviate alla Regione che dovrà provvedere alla effettiva erogazione.

“Al Comune, alla scadenza dell’avviso pubblico (7 gennaio), erano pervenute 1591 domande che sono state istruite dagli uffici secondo le procedure previste dall’avviso della Regione Calabria. Proprio per la delicatezza della misura, per l’importanza che riveste e il dovere che si avverte verso i destinatari, abbiamo fatto in modo che si potessero integrare quelle incomplete. Ed erano tante. La quasi totalità. I servizi sociali hanno contattato ad uno ad uno i richiedenti per chiedere le integrazioni necessarie ed opportune.

Certo questo ha portato ad una dilatazione dei tempi ma non potevamo escludere persone solo per un difetto burocratico. Le graduatorie, non appena definitive, saranno trasmesse alla Regione per l’erogazione effettiva del buono spesa.

Cogliamo sempre con piacere le sollecitazioni che possono arrivare, anche dalla opposizione.

Solo che in questo caso qualche consigliere è stato, come dire, intempestivo.

 Guarda caso l’attenzione di alcuni consiglieri sui buoni spesa si è palesata proprio alla vigilia della pubblicazione delle graduatorie.

Un tempismo imperfetto. Ma ci sta. Purtroppo c’è anche chi vuole strumentalizzare, senza conoscere motivazioni, su temi così delicati. 

Dispiace che sterili polemiche colpiscano anche dipendenti che, senza risparmiarsi, hanno lavorato per questo delicata attività. Chi solleva polemiche dimentica che a contrarre la macchina amministrativa, la sua capacità organizzativa e di spesa ai minimi termini sono state le politiche delle varie coalizioni susseguitesi alla guida della città da almeno un ventennio. 

Noi proseguiamo comunque, nell’interesse reale dei cittadini. Soprattutto di quelli delle fasce più disagiate. Colgo l’occasione per ringraziare, ancora una volta il terzo settore e tutte le organizzazioni che hanno supportato il nostro lavoro e hanno dimostrato la loro vicinanza a chi a bisogno in un’ottica di condivisione e coesione che è la cosa di cui questa città ha maggiormente necessità” dichiara l’assessore Pollinzi.