fbpx

In queste ore i genitori dei bambini che usufruiscono del servizio di trasporto scolastico stanno ricevendo un messaggio che li avvisa dell’interruzione/sospensione del servizio a decorrere da lunedì 22 marzo.

L’assessore all’Istruzione Rachele Via ha precisato che si tratta di una sospensione di qualche giorno, necessaria per espletare le procedure del bando, procedure che sono state già avviate.

Si conferma quindi quanto già comunicato dall’assessore Via il 10 marzo, in quella occasione l’assessore ha affidato ad una nota un messaggio di rassicurazione sulla prosecuzione del servizio fino alla conclusione dell’anno scolastico in corso, aggiungendo e sottolineando che gli uffici competenti erano già al lavoro per assicurare il servizio anche per prossimo anno.

Era già stata annunciata la sospensione momentanea del servizio nella prima settimana di aprile, sospensione che oggi è stata però anticipata alla prossima settimana a decorrere come detto da lunedì 22 marzo.

Si riportano di seguito alcuni stralci del comunicato del 10 marzo 2021: “Il servizio di trasporto scolastico continuerà ad essere garantito fino alla fine dell’attuale anno scolastico. E’ questa la prima, importante, rassicurazione che l’assessore alla Pubblica Istruzione Rachele Via comunica su un argomento che interessa centinaia di famiglie crotonesi. Il servizio sarà assicurato dall’amministrazione Voce nonostante le difficoltà nel reperimento dei fondi, in considerazione della situazione riscontrata al momento dell’insediamento della nuova amministrazione.

“La partita da sostenere era difficile con il rischio di non poter più assicurare il servizio fino alla conclusione dell’anno scolastico” dichiara l’assessore Via.

Tuttavia l’assessorato si è messo al lavoro con gli uffici per prevedere un processo di riordino del servizio che da un lato ne consentisse la continuità e dall’altro che i costi non gravassero sui cittadini.

“Fino ad aprile si procederà in continuità con il vecchio contratto. Nel frattempo parte il nuovo bando di gara per l’assegnazione del servizio che richiederà, a seguito dell’aggiudicazione, prima della nuova assegnazione, un periodo di vacatio che valutiamo in una settimana per poi riprendere regolarmente fino alla conclusione dell’anno scolastico” ha detto l’assessore Via. Il processo di razionalizzazione” prosegue l’assessore alla Pubblica Istruzione “oltre che prevedere il riordino dei conti ha tenuto in considerazione le esigenze delle famiglie e anche le preziose indicazioni dei dirigenti scolastici. Riusciamo a contenere i costi, assicurare il trasporto scolastico senza drastici aumenti, prevedendo il servizio dal lunedì al venerdì. Mentre si completa il percorso per l’anno scolastico in corso, l’assessorato è già al lavoro per il prossimo anno scolastico 2021/2022. L’assessore comunica qualche anticipazione: “il servizio sarà digitalizzato, niente più bollettini postali. E soprattutto nella programmazione continueremo ad operare garantendo un servizio di qualità ed allo stesso tempo causando alcun aggravio di costi sulle famiglie”.