fbpx

L’approvazione della Convenzione per la gestione associata delle funzioni e dei servizi socio-assistenziali e socio-sanitari per l’attuazione del piano sociale di zona dell’ambito territoriale di Crotone, segna per le politiche sociali un punto cruciale e innovativo che risponde, tra l’altro, al nuovo dettato in materia stabilito della DGR n. 503/2019.

L’ambito, di cui fanno parte i comuni di Cutro, Isola Capo Rizzuto, Scandale, Rocca di Neto, Belvedere Spinello, San Mauro Marchesato e Crotone, comune capofila, ha infatti approvato il documento destinato a dare un nuovo assetto alle politiche del sociale dei territori interessati.

È un passaggio storico importante per l’Ambito di Crotone perché la Conferenza dei Sindaci non solo finalmente cristallizza le proprie regole della gestione integrata delle funzioni e dei servizi sociali, ma decide di dotarsi di un vero Ufficio di Piano con professionalità dedicate.

L’Ambito con la Convenzione ha approvato anche il regolamento dell’ufficio di piano, il regolamento relativo al funzionamento della conferenza dei sindaci ambito territoriale e il regolamento per la gestione contabile.

Lo step successivo sarà quello di rende validi gli schemi in ogni singolo Comune appartenente all’Ambito Sociale e subito dopo, alla sottoscrizione della Convenzione per la gestione associata della funzione e dei servizi socio-assistenziali è socio-sanitari per l’attuazione del piano sociale di zona dell’Ambito Territoriale di Crotone 

“E’ stato un lavoro complesso a cui ci siamo dedicati con le giuste energie nella nostra qualità di Ente capofila ma che certamente non avrebbe portato risultati senza il contributo e la sensibilità di tutti i sindaci dell’Ambito che hanno giustamente riconosciuto non solo la necessità di costruire insieme un sistema efficace e integrato dei Servizi Sociali ma anche la grande opportunità che derivano oggi dalle politiche sociali per i nostri territori” dichiara l’assessore alle Politiche Sociali Filly Pollinzi