fbpx

Da lunedì 10 maggio la Calabria torna in zona gialla. Il ministro della Salute Roberto Speranza, sulla base dei dati e delle indicazioni della Cabina di regia” Covid-19, “firmerà in giornata nuove ordinanze .

“Nessuna Regione è in area rossa. Sono in area arancione le Regioni Sicilia, Sardegna e Valle d’Aosta. Tutte le altre Regioni e Province autonome sono in area gialla”.

Dall’ultimo monitoraggio della cabina di regia, emerge che è la Valle d’Aosta con il valore 189, seguita dalla Campania a 184 e dalla Puglia a 170, la regione con l’incidenza più alta.  Le regioni con il valore Rt piu’ alto (calcolato al 21 aprile per il quadro sintetico dei principali valori del monitoraggio relativi alla settimana 26 aprile-2 maggio) sono il Molise a 1.25 e la provincia autonoma di Bolzano a 1.07. Il valore più basso è quello della Sardegna e della Calabria, entrambe a 0.74.

Nel nuovo report della cabina di Regia la Calabria (insieme alla Sardegna) ha l’indice Rt più basso d’Italia a 0.74 (range 0,67 – 0,81) ed c’è stata una decisa frenata dell’incidenza che si è attestata a 117 casi ogni 100mila abitanti, anche se restano alcune situazioni critiche a causa di alcuni  focolai. Resta ancora oltre la soglia critica l’occupazione dei posti letto in area medica non nelle terapie intensive che restano sotto il 30%. Calabria classificata a rischio moderata “con alta probabilità di progredire a rischio alto” a causa proprio di alcuni focolai. Resta alta la probabilità dell’impatto con un’allerta di resilienza segnalata nei servizi sanitari.

Ed affida ad una diretta Facebook l’invito alla prudenza il governatore facente funzioni della Calabria Nino Spirlì.

“Ordinanza in vigore da lunedì 10 maggio, il che significa che sabato e domenica non dovranno essere giornate di “festa”.

Nessun tana libera tutti da lunedì!

Mascherine, distanziamento comportamenti corretti, devono e dovranno essere ancora un imperativo. In tanti paesi e città della Calabria si stanno pagando feste private, compleanni, addirittura matrimoni, visite di condoglianze.”

Ed il facente funzioni in conclude la diretta ricordando l’importanza dekl vaccino, ricordando le modalità di prenotazione e invitando i calabresi a non pretendere il vaccino che più gli fa simpatia: ” I vaccini sono tutti sicuri e sono necessari.”