fbpx

Nel pomeriggio di ieri, personale della Squadra Mobile ha dato esecuzione all’ordine di carcerazione emesso dal Tribunale di Crotone nei confronti di A.D., ventinovenne crotonese.

L’uomo sconterà una pena di 4 anni e 10 mesi di reclusione, a seguito dei provvedimenti di condanna divenuti definitivi ed originati da due distinti procedimenti penali che lo vedono imputato per il reato di Produzione, traffico e detenzione illecita di sostanze stupefacenti, l’ultimo dei quali scaturito proprio dall’arresto operato dalla Squadra Mobile di Crotone nel febbraio scorso.

Nell’ultimo più recente episodio che lo ha visto coinvolto, l’uomo, all’esito di mirati servizi nel noto quartiere “Acquabona”, veniva trovato in possesso di 2 involucri contenenti sostanza stupefacente del tipo cocaina per un peso totale di 85,16 gr, a seguito di perquisizione personale e domiciliare.

La Polizia di Stato e la Procura della Repubblica di Crotone non si arrestano: un altro colpo inferto alla microcriminalità crotonese a dimostrazione dell’incessante lavoro volto alla prevenzione e repressione dei reati in materia di sostanze stupefacenti.