fbpx

Alle ore 16 è previsto il consiglio comunale convocato per discutere della vertenza Abramo, ma all’assise non parteciperanno i sindacati, non invitati. Il disappunto della Uilcom per la mancata convocazione.

“Apprendiamo dai social che è stato convocato un Consiglio comunale a Crotone sulla vicenda Abramo.
Ovviamente ben vengano incontri con le istituzioni per discutere sul problema ma questo non toglie che le soluzioni non verranno trovate in quelle sedi istituzionali, ma altrove.
Ma se tutto ciò serve a fare “rumore”, lo apprezziamo.

Le organizzazioni sindacali di categoria (e la UILCOM nello specifico) non saranno presenti solo perché non sono state convocate. Se avessimo partecipato avremmo potuto “spiegare” (uso questo termine perchè più appropriato) la vicenda, le condizioni e le procedure in atto in questo momento. Ma nient’altro… Lo faremo comunque direttamente ai lavoratori interessati con delle assemblee che saranno indette nei prossimi giorni. Noi da sempre (anche in tempi non sospetti) ci battiamo per la tutela del lavoro e dei lavoratori e lo diciamo a gran Voce!

Di sicuro garantiamo la nostra presenza, le nostre proposte e la nostra partecipazione ai tavoli istituzionali dove verranno decise le sorti dell’azienda e dei lavoratori tutti (MISE su tutti).

I lavoratori saranno rappresentati in maniera forte e responsabile direttamente dalle segreterie nazionali, regionali e dai rappresentanti dei lavoratori “eletti” in ogni sede Abramo!

Seguiremo da lontano lo svolgersi del Consiglio ma di sicuro saremo vicini ai lavoratori e presenti nelle altre sedi istituzionali, come sempre!”

Giovanni Casiere – Rsu UILCOM di Crotone e componente della segreteria regionale UILCOM