fbpx

Codice di Autoregolamentazione

Ai sensi e per gli effetti dell`art. 7 della L. 22/2/2000 n. 28 così come modificata dalla L.6/11/2003 n. 313, del D.M. 8/4/04 e della delibera n. 80/11/CSP del 29/03/2011 (“Disposizioni per la parità di accesso ai mezzi di informazione, durante le campagne elettorali e referendarie e per la comunicazione politica ed alla delibera n. 24/10 CSP emanata dalla Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni”) dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni si comunica che, in occasione delle prossime elezioni (in titolo dettagliate) con eventuale turno di ballottaggio solo per i comuni che lo prevedano, il sito d’informazione online Krnews24 (all’indirizzo web www.krnews24.it),  intende diffondere messaggi politici a pagamento secondo il seguente Codice di Autoregolamentazione per la propaganda elettorale:

1 – Nei quarantacinque giorni consentiti dalla legge, il responsabile della raccolta pubblicitaria raccoglierà inserzioni elettorali da pubblicare sul sito www.krnews24.it secondo le regole indicate nel presente regolamento.

2 – Le inserzioni di propaganda elettorale dovranno essere relative a: annunci di dibattiti, tavole rotonde, conferenze e discorsi pubblicazioni destinate alla presentazione dei programmi, delle liste, dei gruppi di candidati e dei candidati pubblicazioni di confronto tra i candidati.

Tutte le pubblicazioni dovranno riportare obbligatoriamente la dicitura: ‘propaganda elettorale’ e il nome del ‘committente responsabile’.

Non saranno accettate inserzioni pubblicitarie elettorali pure e semplici e cioè le pubblicazioni esclusivamente di slogan positivi o negativi, di foto o disegni, di inviti al voto non accompagnati da adeguata, ancorché succinta, presentazione politica dei candidati e/o di programmi e/o di linee, ovvero non accompagnati da una critica motivata nei confronti dei competitori. Per tali inserzioni vi è un espresso divieto legislativo. (art.2 legge 515/93).

Il Committente si assume la responsabilità esclusiva (civile e penale) di quanto affermato e dichiarato nello spazio autogestito sollevando l’Editore ed il Direttore Responsabile da ogni eventuale responsabilità. Resta comunque la facoltà discrezionale del Direttore Responsabile e/o dell’Editore di non pubblicare un messaggio propagandistico chiaramente e palesemente ritenuto diffamatorio e, quindi, contro legge.

3 – La richiesta di inserzione elettorale dovrà essere rivolta direttamente al proprietario del sito responsabile della raccolta, contattando il recapito telefonico 328 841 9553 oppure via e-mail all’indirizzo mariabonaiuto@krnews24.it

4 – Le richieste di inserzioni elettorali, con gli specifici dettagli relativi alla data di pubblicazione e le eventuali posizioni di rigore, dovranno pervenire anche in formato elettronico e via e-mail, e saranno pubblicate sul sito entro tre giorni lavorativi e avranno durata per l’intero periodo di campagna elettorale.

Il materiale pubblicitario, i banner ed ogni altro adempimento grafico restano a carico del committente. Tale materiale non sarà restituito alla fine della campagna elettorale.

5 – Le tariffe, secondo quanto disposto dalla Delibera N.80/11/CSP dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, potranno essere consultate :

  • tramite prospetto dei costi da richiedere al responsabile della propaganda elettorale (Maria Bonaiuto) anche per via elettronica alla mail: mariabonaiuto@krnews24.it.

In ottemperanza alle norme di legge che vietano di effettuare pubblicità nel giorno antecedente alle elezioni, la pubblicità in banner verrà rimossa prima dell’inizio delle consultazioni nel rispetto del silenzio elettorale. Rispetto alle tariffe adottate non saranno previste riduzioni dei costi in proporzione ai minori giorni fruiti di pubblicazione.

6 – Il pagamento di quanto dovuto dovrà essere effettuato contestualmente all’accettazione dell’ordine di pubblicazione a mezzo bonifico bancario, avente causale ‘propaganda elettorale’ e sul codice IBAN indicato in fase di acquisto.

L’ordine di pubblicazione si riterrà valido ed accettato dal momento del pagamento.

7 – In osservanza delle regole di cui alla legge 10/12/93 n. 515 e degli emanandi regolamenti in attuazione, al fine di GARANTIRE LA POSSIBILITÀ DI ACCESSO IN CONDIZIONI DI PARITA’ e l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti interessati che ne abbiano esigenze informative, l’Editore procederà a pubblicare le inserzioni seguendo l’ordine di prenotazione.

Man mano che gli ordini pervengono verranno messi in rotazione nella stessa POSIZIONE. Ogni POSIZIONE non conterrà più di 3 inserzioni a rotazione. All’esaurimento dello spazio sufficiente per l’inserzione richiesta verrà attuata la seguente procedura:

  1. l’Editore comunicherà ai richiedenti l’eventuale mancanza di disponibilità alla pubblicazione per la data o le date indicate. L’Editore concorderà con l’inserzionista i tempi e gli spazi, se diversi da quelli richiesti, per la pubblicazione in altra data; se ciò non fosse possibile l’Editore procederà ad una riduzione proporzionale degli spazi richiesti onde garantire l’accesso a tutte la categorie interessate.
  2. Analogamente, qualora dovessero verificarsi fenomeni di accaparramento di spazi, l’Editore si riserva, per garantire concretamente la possibilità dell’accesso in condizioni di parità nonché l’equa distribuzione degli spazi tra tutti i soggetti che ne abbiano fatta richiesta, di ristabilire una pari condizione per i richiedenti, procedendo nel modo indicato nel precedente punto 1.

8 – La vendita sarà effettuata presso l’editore o presso il committente. Nei testi degli avvisi pubblicitari dovrà apparire il “COMMITTENTE RESPONSABILE SIG. (persona fisica)…”(come da art.3, 2° comma, legge 10/12/93 n. 515).

Gli ordini, come da art.3 legge 10/12/93 n.515, dovranno essere effettuati ( e quindi firmati ) da:

  • i segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda, previa la loro identificazione ed attestazione della qualifica;
  • i candidati o loro mandatari.

Qualora il committente della propaganda elettorale a favore di uno o più candidati sia un gruppo, un’organizzazione, un’associazione di categoria, un movimento, un partito, etc., occorre la preventiva autorizzazione ( scritta ) del candidato o del suo mandatario. La fattura andrà emessa a:

  • segretari amministrativi o delegati responsabili della propaganda;
  • candidati o loro mandatari;
  • organizzazione/associazione di categoria, etc., previa autorizzazione, come sopra indicato. 9 –

L’Editore dovrà rifiutare richieste di propaganda elettorale da parte di Enti della Pubblica Amministrazione (come da art. 5 legge 10/12/93 n. 515 ). Per tutto quanto non meglio specificato si farà riferimento alla normativa vigente.