fbpx

Di seguito l’amaro sfogo di una cittadina crotonese, affranta per le condizioni indecorose in cui si trova il cimitero cittadino, per l’assenza di manutenzione, pulizia e di servizio elettrico!

“Ho capito mio malgrado che una città che è agli ultimi posti per qualità della vita ha lo stesso posto per la qualità della morte. 

Recarmi al cimitero  per me che ho genitori, suoceri e cari che purtroppo hanno spostato la loro residenza in quello che è il luogo destinato alla commemorazione eterna, mi dona l’illusione di fare una visita nella loro casa.

E dopo una vita di sacrificio mi pare irrispettoso trovare questo luogo sacro sporco e degradato.

Da bambina quando andavo con la mia mamma a far visita ai suoi genitori prematuramente strappati alla vita, osservavo il modo nel quale ripuliva i fiori e come lucidava il marmo della lapide e come controllava che il lumino fosse sempre acceso.

Non sono solita alle polemiche o alle uscite pubbliche ma chiedo come possiamo ritenere la nostra città civile se permettiamo di offendere in questo modo la memoria dei nostri antenati.

Paghiamo il servizio di elettrico, paghiamo il loculo…e ad oggi ancora non sono tutte funzionanti le lampade votive, le fontane sono sporche e maleodoranti e il tutto è lasciato alla più totale incuria.

Mi appello al sindaco, all’assessore competente e al consiglio comunale tutto che porti decoro e rispetto a gente che ormai non vota più ma ha contribuito a rendere città quello che era un piccolo paesotto.

L’eterna memoria doniamo loro.”

Ornella Rocco