fbpx

La Fiorentina doveva riscattare il pesante 6-0 subito al Diego Armando Maradona di Napoli e raccogliere punti importanti per allontanarsi dalla zona pericolosa della classifica, che dista soltanto 4 punti. Il Crotone, invece, veniva dalla vittoria sul Benevento, 4-1.

La partita

Al 20′ i padroni di casa passano in vantaggio: Bonaventura raccoglie una respinta della difesa al limite dell’area, decentrato sulla destra, stoppa di petto e al volo, di mezzo esterno, la mette all’incrocio.

Passano dodici minuti e la Fiorentina raddoppia: al 32′ Castrovilli se ne va sulla trequarti con un velo, serve in area Ribery con un filtrante e il francese mette in mezzo, di prima, per la battuta a colpo sicuro di Vlahovic.

Il primo tempo al Franchi, sotto la pioggia, si chiude 2-0 per la Fiorentina. Gli uomini di Prandelli hanno messo in campo grande determinazione e sono sembrati tonici. Fin dai primi minuti hanno pressato altissimo il Crotone, che non è mai riuscito a fare il proprio gioco. il match si sblocca al 20′ con una magia di Bonaventura dal limite, che di mezzo esterno la mette all’incrocio. La Fiorentina prende fiducia e raddoppia con Vlahovic, su assist di Ribery al 32′. I calabresi non riescono a incidere, quando hanno palla la fanno girare in modo troppo prevedibile, con la difesa viola attenta e compatta.

Al 66′ il Crotone accorcia le distanze, gol di Simy: cross uscire di Pereira dalla destra, Simy colpisce di testa sul secondo palo, senza neanche saltare! Bravissimo a trovare tempo e posizione giusta il nigeriano.

Nella ripresa gli ospiti aumentano i giri, ma la Fiorentina sembra in controllo del match e ha anche una chance con Vlahovic di testa. Al 66′ però, il Crotone trova il gol con Simy, prende coraggio e ci prova fino alla fine. La Viola difende bene e non si prende troppi rischi, rimanendo molto chiusa e affidandosi alle ripartenze.

La Fiorentina chiude il girone di andata a 21 punti e, in attesa delle partite di domani, allunga sulla zona retrocessione. Lo scontro diretto con il Toro di venerdì sarà fondamentale. Il Crotone rimane ultimo a 12 punti, la rincorsa per la salvezza riparte domenica con un altro scontro diretto: allo Scida arriverà il Genoa.