fbpx

Il Genoa travolge il Crotone 3 a 0 e la squadra pitagorica affonda all’ultimo posto in classifica.

Gli ospiti passano in vantaggio di due gol già nella prima mezz’ora di gioco: prima è Mattia Destro a sfruttare un rimpallo favorevole per scaricare in rete un tiro incrociato al 24’, poi Czyborra raddoppia al 29’ con uno splendido mancino al volo su suggerimento di Zappacosta. A inizio ripresa (50’) Destro sigla la doppietta con una zampata vincente su cross di Zajc.

“Non è assolutamente una situazione semplice, oggi una squadra senza nulla!- queste le parole ed il commento nel post partita di mister Stroppa –  E così, al di là dello scontro diretto, non si possono affrontare le partite.

All’inizio la squadra ribatteva colpo su colpo, e poi una situazione elementare e abbiamo preso il primo gol e poi il secondo ancor più elementare.

Nei primi quindici minuti del secondo tempo siamo stati completamente in balìa, avevamo perso la bussola.

Una prestazione – conclude mister Stroppa – che mai era successa qua a Crotone, soprattutto per quella che è il mio operato, e me ne assumo tutte le responsabilità!”

Il Genoa si allontana a +6 dalla zona retrocessione , mentre il Crotone invece sprofonda e resta in ultima posizione con 12 punti.

La partita

Al 7’ sono i padroni di casa a provarci: su calcio di punizione Junior Messias ma la sua traiettoria potente è centrale e termina direttamente tra le braccia di Perin.

Dopo un errore di Cordaz su pressione di Destro, Badelj poi controlla male il pallone e non ne approfitta. È l’antipasto della rete che porta in vantaggio gli ospiti al 24’: inserimento di Zajc che, al posto di tirare, cerca Shomurodov nell’area piccola e, dopo un rimpallo, la sfera arriva sul piede di Destro, che incrocia il tiro e manda all’angolino.

Cinque minuti più tardi e alla seconda occasione del match, gli uomini di Ballardini raddoppiano: Zajc da terra serve molto intelligentemente lungo la corsia destra Zappacosta, il cui cross preciso trova in area il collo pieno sinistro al volo di Czyborra che in diagonale spedisce nell’angolino basso alle spalle di Cordaz. Esecuzione splendida quella dell’ex Atalanta, che porta il risultato sullo 0-2 all’intervallo.

La ripresa ricomincia con il Genoa che mette il lucchetto alla sfida: al 50’, infatti, su un pallone perso da Reca, Zajc crossa in mezzo alla ricerca di Destro che, lasciato solo da Marrone, non sbaglia con la punta del piede.

I subentrati Pjaca e Pandev sfiorano il poker nel finale.