fbpx

In occasione della Giornata internazionale della donna un albero carrubo questa mattina è stato piantato nel giardino della Villa comunale .

L’amministrazione guidata da Alfonso Dattolo su iniziativa della costituenda Commissione pari opportunità e della consigliera comunale Genny Martino ha inteso dare un valore simbolico ed al contempo duraturo alla giornata dell’8 marzo.

Scegliere di piantare un albero, radicare e coltivare politiche attive di parità volte al sostegno ed alla promozione di reali e concrete opportunità per le donne, che ogni giorno sono chiamate ad affrontare sfide, lotte, e a farlo conservando e preservando speranza, sorriso e forza.

Promuovere politiche a sostegno della parità di genere vuol dire anche promuovere e coltivare speranza e crescita culturale, responsabilità, sostegno e quindi tutela della donna, ed è per questo che l’amministrazione ha voluto dedicare l’albero e la giornata di oggi al ricordo di Mariella Tamborrino.

Un albero per ricordare una giovane vita spezzata, un albero che metta radici e che cresca forte, che sia testimonianza viva, reale per le giovani generazioni che quel luogo vivono quotidianamente , perché Mariella resti nella memoria collettiva.

Alla cerimonia hanno partecipato anche i famigliari della giovane avvocatessa di Rocca di Neto, alcuni colleghi del foro di Crotone e il giudice onorario Raffaella Dattolo.

Una giornata di speranza, di impegno e condivisione, un albero simbolo della vita e palloncini bianchi lasciati volare in alto nel cielo dalla mamma di Mariella, per non dimenticare, perchè ricordare è un dovere, “una responsabilità alla quale, hanno sottolineato il sindaco Dattolo e la consigliera Martino, tutti noi siamo chiamati ad onorare”.