fbpx

Di seguito la precisazione del Comitato di quartiere S.Francesco ed i documenti/richieste che il comitato ha posto all’attenzione dell’amministrazione comunale, documenti protocollati.

Il Comune di Crotone è perfettamente a conoscenza di alcune problematiche, se non lo è il sig Salvatore Riga, probabilmente è avulso al suo ruolo, già in passato, con la stessa forma associativa e con altre forme, questo comitato è stato oggetto di discriminante sottovalutazione inerenti al nostro percorso sociale, appare evidente che il presidente della V commissione non abbia contezza delle proprie affermazioni, non debbono essere le associazioni ed i comitati che protocollano ed interagiscono con i vari enti a chiedere di essere convocati per audizione ma, deve essere lo stesso soggetto titolato ad invitarli, come è successo per altro, naturalmente come percorso di vita, siamo propensi ad essere disponibili con chi è disponibile ma, senza speciose macchinazioni politiche atte a perdere tempo.

Se il Salvatore Riga vuole convocarci, può farlo, ma sul fattibile e non sul futuribile e, soprattutto non adducendo a mancanze di risorse ( come altri hanno fatto) la risoluzione dei problemi che affliggono i nostri quartieri. Sicuramente,questa amministrazione ( come le altre) hanno preso più volte visione delle tematiche da Noi sottoposte loro, ( anche la V commissione) si sono succeduti nelle” visite” consiglieri, tecnici comunali, assessori e financo il signor sindaco ha preso visione, da Noi illustrati, dei problemi.

Dire la verità, non è avversare l’interlocutore ma è semplicemente ristabilire un ordine , se nelle intenzioni di qualcuno vi è un progetto per cui si predispone un allungamento dei tempi di gestione amministrativa senza porre rimedio alle problematiche esistenti, questi non avrà il nostro plauso e come abbiamo già sottolineato all’assessore all’urbanistica ingegnere Ilario Sorgiovanni “ vi giudicheremo a seconda delle decisioni politiche che prenderete” a dimostrazione che non è più tempo di tergiversare.”