fbpx

Il presidente dell’associazione Comitato di Quartiere ” Per Margherita” Sebastiano Aloia ha inoltrato all’attenzione del primo cittadino do Crotone Vincenzo Voce ed al Procuratore della Repubblica una comunicazione/informativa con la quale si sottolinea la perdurante inerzia da parte dell’amministrazione comunale rispetto alla messa in sicurezza del Canale 19 e la pulizia dello stesso.

Tredici pec e una mozione votata in consiglio comunale non hanno prodotto risultati.

Nella missiva Aloia preannuncia in caso di mancato intervento da parte degli organi preposti, azioni autonome per la pulizia del Canale 19.

“Ancora una volta – scrive l’Associazione – segnaliamo a chi di competenza di prendere provvedimenti. Ogni singola Villetta è stata costruita con regolare licenza rilasciata dal Comune. Nel nostro splendido quartiere residenziale esistono oltre 300 villette di cui 84 con il sequestro preventivo, ma di prevenzione per scongiurare il pericolo neanche l’ombra. Il famosissimo Canale 19 viene dimenticato anche da questa amministrazione, eppure se n’è discusso in V Commissione, abbiamo sollecitato gli interventi con oltre 13 Pec, è stata votata all’unanimità una mozione in sala consiliare. Siamo a metà agosto se non provvedono subito, ci ritroveremo alle prime piogge con seri problemi.
Una piccola osservazione, tutti dichiarano che il problema NON È il Canale 19(canale di scolo di soli 1500mt) ma i torrenti FALLAO e PONTICELLI torrenti con portate notevoli, se questo fosse vero come mai da oltre 10 anni non vengono puliti. La testimonianza di tale incuria è sotto gli occhi di tutti. Nel letto di questi torrenti esistono migliaia di alberi ad alto fusto di oltre 6mt., sono stati trapiantati lì, oppure sono cresciuti in questi anni di totale abbandono? “