fbpx

Di seguito il documento a firma Giuseppe Dell’Aquila, Franco Seminario, Gino Murgi, Pietro Secreti, Gina Squillace, Gina Spina, Simona Mancuso.

“Apprendiamo, con estrema preoccupazione, la presa di posizione di alcuni dirigenti del Partito Democratico, firmatari insieme a noi , di un documento inviato alla stampa giorni addietro.

Non solo concordiamo le preoccupazioni ma siamo  sconcertati, su come il Partito Democratico vuole gestire la vicenda Crotone.

Pensavamo, che una presa di posizione pubblica di tanti dirigenti  che dopo tanto tempo, troppo,  si ritrovano, per rilanciare e organizzare un partito che si è voluto marginalizzare su ogni dinamica politica territoriale e regionale, servisse a aprire una riflessione.

Abbiamo sollecitato il superamento di un Commissario che non ha risolto nessun problema nella Federazione, anzi , le divergenze tra i gruppi dirigenti sono aumentati.

Chiedevamo un superamento vero , non il solito tentennamento  o perdita di tempo che non serve più a nessuno.

Invitiamo ancora una volta il Partito Democratico nazionale ,a chiudere definitivamente la vicenda Crotone, cercando di rilanciare, non solo un territorio in perenne crisi ma soprattutto motivare e avvicinare un gruppo dirigente che da troppo tempo si è allontanato dal partito e ha voglia di partecipare e essere protagonista da subito.

Ovviamente, su questi presupposti, non partecipiamo all’Assemblea di partito , organizzata dai Commissari Graziani e Iacucci.”