fbpx

Di seguito la nota del sindaco di Petilia Policastro Simone Saporito

Continuando a tenere fede agli impegni assunti in campagna elettorale, ho incominciato a mettere mano a un altro punto saliente del nostro programma elettorale: il turismo religioso e, in particolare, la valorizzazione del nostro amato Santuario della Santa Spina.
E, in tale ottica, ho deciso di scrivere una lettera alla Soprintendenza ai beni culturali, per chiedere informazioni e soprattutto un suo fattivo intervento per la ricollocazione delle tele pittoriche che impreziosiscono la volta del Santuario. L’intervento appare ancora più auspicabile se si considera che quest’anno ricorre il centonovantesimo anniversario dell’istituzione della processione del Calvario, mentre l’anno prossimo ricorrerà il cinquecentesimo anniversario dell’arrivo della Sacra Santa Spina nel suo convento.
Sempre in ossequio agli impegni presi in campagna elettorale, già da alcuni mesi, alcuni operai si stanno prendendo cura della pulizia dell’area del Santuario, mentre a giorni incominceranno i lavori di sistemazione del piazzale e del percorso religioso.
Infine,  è da ricordare che, nei giorni passati abbiamo presentato al CIS un progetto di 2,5 milioni di euro denominato “Percorso itinerario religioso con realizzazione di struttura di ricevimento e riqualificazione della struttura convento-santuario della Santa Spina”.