fbpx

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Crotone hanno
arrestato per “ resistenza a un Pubblico Ufficiale” B.A.N. 40enne, tunisino, con precedenti di polizia, in Italia senza
fissa dimora, irregolare sul Territorio Nazionale e già colpito da un provvedimento di espulsione con l’ordine di lasciare
il territorio nazionale entro 7 giorni, emesso dal Questore del capoluogo e notificatogli il 18 gennaio u.s..
Nella circostanza, i militari, impegnati in una serie di controlli finalizzata alla prevenzione ed al contrasto di reati
predatori nelle periferie e nelle aree rurali del capoluogo, nel pomeriggio hanno “intimato l’alt” al conducente di
un’autovettura proveniente dall’opposto senso di marcia, senza che questi si fermasse. La pattuglia ha iniziato quindi un inseguimento, protrattosi per circa 2 Km. per le vie cittadine, fino a bloccarla in un’area isolata, dove, poco dopo, 2 dei 3 occupanti riuscivano a dileguarsi attraverso i campi vicini. Il terzo soggetto, successivamente identificato in B.A.N.,
veniva invece raggiunto e tentava di sottrarsi ai militari, colpendoli con calci e pugni. Prontamente bloccato, B.A.N.
veniva condotto in caserma, per l’espletamento dei conseguenti accertamenti.
Le successive verifiche hanno permesso, inoltre, di appurare che il mezzo intercettato, al cui interno sono stati rinvenuti
degli attrezzi agricoli, esponeva una targa contraffatta ed era stato, altresì, denunciato quale provento di un furto
perpetrato alla fine del gennaio u.s. in provincia di Matera ai danni di un 91enne del luogo
Al termine dell’attività, gli operanti hanno sequestrato il veicolo, in attesa della sua restituzione al legittimo proprietario
e dichiarato in stato di arresto B.A.N..