fbpx

I servizi Sociali del Comune di Cutro e l’Associazione Educando Peter Pan
nel pomeriggio di ieri, 08 aprile 2022, hanno promosso un incontro, che si è
tenuto presso la Sala Polivalente del Comune di Cutro, per riflettere sulla
tematica della violenza.
La Dott.ssa Giusy Lecce, per i servizi sociali, e Gianluca Lumare, Presidente
dell’Associazione Educando Peter Pan, alla presenza del Commissario
Prefettizio Dott. G. Bonfissuto, in rappresentanza della Commissione
Straordinaria, hanno affrontato il tema della violenza in tutte le sue forme e
sono stati numerosi i cittadini cutresi che hanno risposto “presente” alla
convocazione.
La Dott.ssa Giusy Lecce, presentando l’Equipe Multidisciplinare, operativa
dall’anno 2019, ha parlato delle attività offerte dal servizio, quali educativa
domiciliare, supporto psicologico ed alla genitorialità, supporto scolastico ed
assistenza familiare per anziani e soggetti fragili. Precisando come siano
presenti e pronti ad intervenire in tutte le situazioni di disagio e di pericolo,
collaborando con l’Arma dei Carabinieri sul territorio.
È assolutamente necessario ripartire dalla cultura – ha detto il Presidente
Gianluca Lumare – che ogni anno incontra centinaia di alunni ed ha
promosso una profonda riflessione sulla necessità di tornare all’ascolto ed
alla riscoperta delle emozioni “gli strumenti normativi oggi, in modo
particolare con l’introduzione del codice rosso con la legge n.69 del 2019,
consentono alle istituzioni di difendere realmente e con incisività le vittime di
violenza, – ha continuato Gianluca Lumare – tuttavia non sempre, anzi quasi
mai, queste hanno la forza di denunciare, il 63% percento delle vittime di
violenza non solo non denuncia ma non parla con nessuno del suo dramma,
va considerato che di violenza non solo si muore ma di violenza ci si ammala
e allora c’è realmente bisogno che tutti noi, prima ancora delle istituzioni,
riusciamo a decodificare il malessere che queste vivono per aiutarle a
mettersi in contatto con gli addetti ai lavori e l’unica arma che un amico, un
familiare, un collega ha in mano per far sì che la vittima trovi il coraggio di
raccontare è l’ascolto. Il presidente Lumare ha precisato che l’ascolto di una
vittima in stato di vulnerabilità emotiva deve essere empatico, non giudicante
e scevro da qualsiasi preconcetto.


Il Presidente Gianluca Lumare, in termini tecnici ma con un linguaggio molto
comprensibile a tutta la platea, ha relazionato circa le varie forme di violenza.
Ha parlato di violenza fisica, psicologica, sessuale ed economica oltre che in
ordine ai reati previsti dalla c.d. procedura da Codice Rosso, parlando di
maltrattamenti in famiglia, atti persecutori, revenge porn, violenza sessuale,
deformazioni dell’aspetto mediante lesioni permanenti al viso ed altri.
Il Commissario Dott. Girolamo Bonfissuto, che ha accettato e favorito
l’attuazione dell’evento, ha ribadito che era assolutamente opportuno
ritrovarsi e riflettere su una piaga sociale di tale portata. L’Eccellenza si è
complimentato con il relatore Lumare per il suo intervento, preciso, tecnico ed
assolutamente necessario, annunciando la richiesta di fondi, da parte della
Commissione Prefettizia, per l’apertura di uno sportello di ascolto a San
Leonardo di Cutro in uno stabile confiscato alla mafia.