fbpx

Nel corso di questa settimana, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio e del “Piano di Azione Nazionale e Transnazionale – Focus ‘ndrangheta” sono stati conseguiti i seguenti risultati:

  • nr. 03 persone arrestate o in stato di fermo di P.G.;
  • nr. 10 persone deferite all’Autorità Giudiziaria in stato di libertà;
  • nr. 04 persone segnalate all’Autorità Amministrativa, in quanto assuntori di sostanze stupefacenti;
  • controllati numerosi soggetti sottoposti a misure di sicurezza;
  • identificate nr. 901 persone;
  • controllati nr. 274 veicoli (anche con sistema Mercurio);
  • effettuati numerosi posti di controllo;
  • elevate nr. 08 sanzioni per violazioni al Codice della Strada;
  • effettuati nr. 09 fermi/sequestri amministrativi e/o penali;
  • elevate nr. 09 contestazioni amministrative in materia di contenimento dell’emergenza epidemiologica da COVID-19 (ex D.L. n. 19 del 25.03.2020)
  • effettuate nr. 38 perquisizioni;
  • nr. 05 persone accompagnate in Ufficio per identificazione;
  • effettuati nr. 03 controlli amministrativi e, contestualmente, elevati nr. 02 sequestri amministrativi e/o penali.

Nella giornata di sabato 19 dicembre u.s., personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, in ottemperanza ai servizi di “Focus ‘ndrangheta”, ha proceduto ad effettuare controlli amministrativi nei confronti di alcune attività imprenditoriali. All’esito dei quali presso un’attività di vicinato per la vendita di prodotti per l’igiene della casa e della persona, è stato sanzionato il preposto di tale attività, in relazione all’art. 1 c. 9 lett. FF) del DPCM del 03/11/2020 (p.m.r. € 400,00) con proroghe di cui al D.L. nr.158/2020 del 02.12.2020, poiché l’esercizio per la vendita al dettaglio di prodotti per l’igiene della casa e della persona, restava aperto in giornata prefestiva. Al fine di impedire la prosecuzione o la reiterazione nella violazione e al fine di prevenire la diffusione di probabili contagi, veniva impartita la chiusura dell’attività per 5 giorni. Altresì veniva emesso biglietto d’invito presso questi uffici al fine di portare documentazione amministrativa dell’attività mancante al momento del controllo. Inoltre è stata effettuata segnalazione all’ I.T.L. di Crotone per segnalare la presenza di una lavoratrice non assunta.

Nel pomeriggio della stessa giornata, personale della Squadra Volanti ha deferito alla competente A.G., per il reato di “violazione degli obblighi inerenti alla Sorveglianza Speciale”, L. R. crotonese classe 1972, ivi residente.

Sempre nella stessa serata, personale della Squadra Volanti ha segnalato al Sig. Prefetto ai sensi dell’art. 75 D.P.R. 309/90, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, B. A. nato a Marsicovetere classe 1983, poiché trovato in possesso di gr. 4,41 di sostanza stupefacente del tipo “hashish”, debitamente sequestrata.

Nella mattinata di domenica 20 dicembre u.s., personale della Squadra Volante, lungo una stradina sterrata del centro cittadino, ha rinvenuto e sequestrato, a carico di ignoti, gr. 85,18 di “marijuana”, gr. 8,21 di “cocaina” ed un bilancino di precisione, il tutto debitamente sequestrato.

Nella nottata tra il 20 ed il 21 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria, P. N. crotonese classe 1990, ivi residente, con precedenti di Polizia, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, perché resosi responsabile del reato di evasione.

Nella serata del 21 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, D. S. G., crotonese, classe 1993, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti. Nella circostanza il predetto veniva trovato in possesso di grammi 0,38 di marijuana, opportunamente sequestrata.

Nella nottata tra il 21 ed il 22 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito alla competente Autorità Giudiziaria, P. N. crotonese classe 1990, ivi residente, con precedenti di Polizia, in atto sottoposto alla misura cautelare degli arresti domiciliari, perché resosi responsabile del reato di evasione.

Con riferimento allo sbarco di 54 migranti giunti verso le prime ore della mattinata del 21 dicembre 2020, nei pressi del villaggio “Valtur” di Isola di Capo Rizzuto (KR), personale della Squadra Mobile, all’esito delle attività investigative, ha proceduto a dichiarare in stato di fermo per l’ipotesi reato di favoreggiamento dell’immigrazione clandestina:

Z. S., nato in Ucraina, classe 1986;

S. B., nato in Kirghizistan, classe 1978.

I due fermati venivano associati, su disposizione del P.M. di turno della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Crotone, presso la Casa Circondariale di Crotone.

Nella giornata del 22 dicembre u.s., personale della Divisione Polizia Anticrimine ha dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere, emessa dall’Ufficio di Sorveglianza di Catanzaro nei confronti di T. S., crotonese, classe 1981, con precedenti di Polizia. Il predetto, al termine degli adempimenti di rito, così come disposto dall’Autorità Giudiziaria competente, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di questo capoluogo.

Nella giornata del 22 dicembre u.s., personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, ha effettuato un controllo amministrativo nei confronti di un deposito non autorizzato alla detenzione di materiale esplodente, sito in Isola di Capo Rizzuto, nella materiale disponibilità di T. C., classe 1969. All’esito di tale controllo la stessa veniva denunciata per violazione degli articoli 678 c.p. e 53 del T.U.L.P.S. (Fabbricazione o commercio abusivi di materie esplodenti).

Il materiale esplodente rinvenuto, sottoposto a sequestro penale e custodito presso una armeria di questo capoluogo, consiste in:

n. 31 confezioni di petardi flash denominata “Minicciolo con miccia” avente un Contenuto esplosivo netto (NEC) pari a grammi 217,00;

n. 1 confezione di petardi flash denominata “Minicicciolo Alessi” avente un Contenuto esplosivo netto (NEC) pari a grammi 2,50;

n. 40 batterie di petardi denominati “Tom Mix Alessi” avente un Contenuto esplosivo netto (NEC) pari a grammi 560,00;

n. 9 confezioni di petardi flash denominata “PUMA” avente un Contenuto esplosivo netto (NEC) pari a grammi 144;

n. 67 pezzi di manufatti artigianali del peso approssimativo di grammi 250,00 complessivi;

per un peso NEC complessivo superiore a grammi 923,50 e per un totale di 1183 pezzi.

Nella mattinata del 23 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà all’A.G. competente, per il reato di porto di armi od oggetti atti ad offendere, M. F., crotonese, classe 1990, in quanto veniva trovato in possesso di nr. 1 coltello a scatto a lama laterale della lunghezza complessiva di cm 20 di cui 9 cm di sola lama.

In prosecuzione dell’attività, all’esito di un controllo presso l’abitazione, il personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà per il reato di detenzione abusiva di armi, lo stesso M. F. e M. A., crotonese, classe 1978, entrambi detentori di armi, in quanto, a carico degli stessi venivano rispettivamente rinvenute e sequestrate nr. 42 cartucce cal.7,65 marca Browning, nr. 47 cartucce marca FB e Field, nr. 24 cartucce 38 special marca GFL.

Inoltre a carico dei sopracitati veniva effettuato il ritiro cautelare delle armi e delle munizioni regolarmente detenute, nonché dei rispettivi libretti personali di porto di fucile.

Infine M. F. veniva deferito per il reato di detenzione abusiva di armi poiché deteneva nr. 2 nocchiere in ferro, nr. 1 Shunike, nr.1 pugnale con doppia lama e nr. 3 coltelli da lancio.

Nel pomeriggio del 23 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha deferito all’A.G C. A., classe 1964, in quanto lo stesso risultava destinatario di un provvedimento di rintraccio per indebito utilizzo e falsificazione di carte di credito.

Nella giornata del 23 dicembre 2020 personale della Divisione P.A.S.I. – Squadra Amministrativa, nell’ambito di specifici servizi disposti dal Sig. Questore, dr. Massimo GAMBINO, ha effettuato un controllo amministrativo, in Verzino (KR), nei confronti di P. L., nato a Crotone classe 1979, commerciante per la minuta vendita di Fuochi artificiali.

Durante la perquisizione del veicolo, in uso allo stesso, venivano rinvenuti e sequestrati:

nr. 49 blister di Esplodenti cat. P1 “SANDOKAN”;

nr. 1 assemblato di 2 batterie denominate “Batteria Tubo Monocolpo” cat. F2;

nr. 1 batterie Fuochi composti “Android” cat. F2;

nr. 1 Assemblato 200 colpi denominata “Japanese Garden” cat. F2;

nr. 1 batteria tubi da lancio “DEMON” cat. F2;

nr. 1 batteria tubi da lancio “100 SCAKE” cat. F2-VC;

nr. 2 tubi monocolpo “Venezia New a 50” cat. F2;

nr. 3 scatole di petardi “Raudo allevi” cat. F2;

nr. 6 scatole di batteria di fontane “Mini Cuckoo” cat. F2;

nr. 2 scatole batterie di fontane “Fontana Fiore” cat. F2;

nr. 2 scatole e nr. 1 pezzo singolo di batterie denominate “Fontana Cuckoo” cat. F2;

nr. 6 scatole e nr. 8 pezzi di “Fontana Butterfly” cat. F2;

nr. 4 scatole di batteria di “Assorted HEN+COCK” cat. F2;

nr. 1 blister di “Bengala Scoppiettante” cat. F2;

nr. 3 scatole petardi flash “Gazza Canzante” cat. F2;

nr. 1 batteria di “Ape Regina” cat. F2;

nr. 4 scatole di petardi flash “Bomber Lieto” cat. F4;

per un NEC complessivo di kg. 10,72 ed un peso lordo complessivo di kg 58,65.

In ragione di ciò il predetto veniva deferito in stato di libertà per il reato di “fabbricazione o commercio abusivo di materie esplodenti” in quanto per le nr. 4 scatole di “petardi flash” denominati “Bomber Lieto” di cat. F4, è vietata la vendita a chi non è specialmente autorizzato nonché per aver trasportato kg 58,65, superando così i kg 25 lordi di materiale esplodente autorizzato, quindi trasportato senza la prevista autorizzazione amministrativa abilitante al trasporto rilasciata dal Prefetto competente, per l’eccedenza.

Il P. L. veniva, altresì, denunciato per il reato di ricettazione per la provenienza illecita dei manufatti, non potendo esser in grado questi di dichiarare da chi avesse acquistato il predetto materiale esplodente.

Altresì veniva deferito per l’art. 55 T.U.L.P.S. per non aver esibito a richiesta del personale di P.S. e/o tenuto a seguito il registro delle operazioni giornaliere di acquisto e vendita di prodotti esplodenti.

La perquisizione, estesa anche al domicilio del P. L., sita in Verzino, dava esito negativo.

Nei prossimi giorni, continueranno incessantemente i servizi specifici volti al controllo sulla produzione, commercio e detenzione di artifici pirotecnici illegali.

Nella nottata del 24 dicembre 2020, personale della Squadra Volante ha deferito in stato di libertà all’AG compente per i reati di Resistenza a Pubblico Ufficiale, rifiuto di accertamenti sullo stato di ebbrezza e rifiuto di accertamenti sull’uso di sostanze stupefacenti, I. O., crotonese, classe 1985, mentre ha deferito in stato libertà per il reato di Resistenza a Pubblico Ufficiale I. R., crotonese, classe 1979.

Nel pomeriggio del 24 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ha segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, R. N. R., rumeno, classe 1995. Nella circostanza il predetto veniva trovato in possesso di grammi 1,7 di marijuana, opportunamente sequestrata.

Nella mattinata del 25 dicembre u.s., personale della Squadra Volante ah segnalato amministrativamente al sig. Prefetto, in quanto assuntore di sostanze stupefacenti, P. P., crotonese, classe 1990. Nella circostanza il predetto veniva trovato in possesso di grammi 0,80 di cocaina, opportunamente sequestrata.