fbpx

Di seguito la nota di Pasquale Esposito ( Officina Civica).

“I primi 100 giorni di questa amministrazione sono passati e ci sembra doveroso fare alcune considerazioni.
A quanto pare, in questo periodo, il Sindaco Voce sia riuscito finalmente a capire cosa sia l’amministrazione di una Città come quella di Crotone ed è arrivato al punto di avere un panorama su i suoi problemi.
Tutte le verità che lui e i suoi uomini avevano sempre in tasca in campagna elettorale sono svanite. Caro Sindaco era facile parlare senza consapevolezza e adeguata conoscenza dei problemi del territorio, ancora più galvanizzante era schiamazzare contro gli altri e propinare ai cittadini il libro dei sogni come soluzione immediata a tutte
le criticità di una Città come la nostra.
Cento giorni sono ormai trascorsi , nessuna visione, nessuna nuova impostazione e nessun problema risolto o iniziato a risolvere dalla sua Super competente Giunta.
Proviamo a fare noi una sintesi sullo stato di fatto, in base alle ultime dichiarazioni del Sindaco:

  1. RIFIUTI: le strade ormai sono delle discariche a cielo aperto (mai come adesso) eppure l’impianto tecnologico di Ponticelli è lo stesso di prima anzi pare che la Regione Calabria abbia completato da poco dei lavori di riefficentamento aumentando la produzione di CDR; la raccolta differenziata pur avendo in dote dalla precedente amministrazione un finanziamento regionale di circa 2 mln di euro ancora non ha un piano di partenza; non si intravede una minima strategia per rendere l’ATO funzionale.
  2. FINANZIAMENTI EREDITATI DA ATTIVITA’ PREGRESSE: Di agenda urbana non se ne parla più ; Antica Kroton è diventato solo argomento di dibattito e polemica ma di cantierare le attività con le risorse già disponibili diventa tabù ;
  3. I rapporti con ENI, cavallo di battaglia di questo Sindaco, sono inesistenti. Della strategia e della visione di come affrontare il tema del risarcimento ambientale non se ne ha traccia;
    Sulla Bonifica e per esattezza il POB Fase 2 ci si arrovella in chiacchiere
    da bar, machismo e carta bollata .Per fortuna il POB fase 1 della
    Bonifica è partito con il Sindaco Pugliese altrimenti i dibattiti sarebbero
    diventati interminabili ;
  4. FINANZIAMENTI OTTENUTI: avevamo parlato e espresso forti dubbi sul
    “maestoso” finanziamento “Italia City Branding 2020” che paventava la
    cantierizzazione di 11 mln di euro di opere e lo stravolgimento della Città. Bene, oggi i nostri dubbi sono diventati certezze infatti la delibera GC n° 21/21 approva un finanziamento di soli € 622.060,59 (di cofinanziamento).

5. ATTIVITA’ DI MANUTENZIONE, DECORO E PULIZIA ORDINARIA: Non pervenuta!!

TENUTA POLITICA E MAGGIORANZA: sinceramente facciamo fatica a esprimerci su questo punto, sin dall’insediamento del Consiglio Comunale abbiamo assistito una maggioranza diversa per ogni punto all’ordine del giorno e sinceramente ci siamo persi.

VARIE ED EVENTUALI: Impianti sportivi chiusi, Parchimetri non a norma, strade gruviera, mensa scolastica inesistente, termosifoni messi in funzione a gennaio e tanto altro.
Insomma Caro Sindaco chiedere scusa non basta, bisogna intervenire energicamente e avere chiari percorsi amministrativi virtuosi che portino Crotone a essere quella Città che merita, dovrebbe investire meglio il suo tempo magari evitando di dedicarsi a qualche commentatore seriale di facebook.
In tutto questo marasma, cii sembra doveroso fare un passaggio anche sui 100 giorni dell’opposizione, che salvo qualche eccezione, non sembra essere quasi mai sul pezzo,
un mutismo politico che sinceramente non ci aspettavamo fosse così “normale”. Officina civica è un movimento che non nasce e muore solo in occasioni elettorali, ma è una forza che si confronta sui temi, cercando di essere da stimolo all’attività politica e amministrava del nostro territorio.”