fbpx

Di seguito il comunicato e la richiesta a firma Vincenzo Gentile,
Componente del direttivo  provinciale di FDI e Domenico Tolone
Presidente Circolo  di Isola/Le Castella FDI
.

La Repubblica Italiana Il 10 febbraio 2021 si celebra il “GIORNO DEL RICORDO”  per commemorare i massacri delle foibe e dell’esodo Istriano, Giuliano e Dalmata in cui miglia di persone furono uccise e infoibate durante la fine della seconda Guerra Mondiale. 

Una delle più complesse vicende del confine orientale, nonché una delle pagina di storia più atroci, segnata dal massacro di migliaia di persone per mano dei partigiani di Tito. Persone legate dai polsi, con il fil di ferro l’uno con l’altro e accompagnate davanti alle cavità carsiche, a volte profonde anche 120/130 metri. Qui veniva giustiziato con un colpo di pistola solo il primo della fila per poi far precipitare lui insieme a tutti gli altri ancora vivi. Un massacro di italiani senza precedenti per la crudeltà e la sofferenza che iniziò nel 1943 e si concluse nel 1945.

E per non dimenticare questa tragedia, ma soprattutto per condannare tutte le dittature del mondo, vorremmo porre una proposta al Sindaco di Isola di Capo Rizzuto  Avv. Mariagrazia Vittimberga e a tutta la sua giunta: Intitolare una via o una piazza antistante a una scuola, luogo di storia,  A MEMORIA DEI MARTIRI DELLE FOIBE. Le targhe verranno donate gratuitamente  direttamente da noi.”