fbpx

Che un Comune, per accelerare le assunzioni utilizzi concorsi e quindi graduatorie di altri enti è ormai una prassi consolidata.

Sorprende un po’ che il Comune di Napoli, anzi, la Città Metropolitana di Napoli, guidata dal sindaco De Magistris, candidato alla presidenza della Regione Calabria in tandem con Carlo Tansi (Tesoro Calabria), applichi questa medesima procedura ma, invece di rifarsi a qualche Comune della provincia, o della Campania, o meglio della vicina Basilicata o del Molise, oppure della Puglia, scelga un piccolo comune calabrese, in provincia di Cosenza.

Con la Deliberazione Sindacale R.0000057 del 22-04-2021, il Sindaco Metropolitano Luigi De Magistris, con l’assistenza e partecipazione del Segretario Generale Antonio Meola, adotta la seguente deliberazione:

“Utilizzo graduatorie di concorsi pubblici espletati da altre P.A. per la copertura di n. 3 posti di istruttore direttivo tecnico a tempo pieno e indeterminato, cat. D, pos. econ. D1. Convenzione con il Comune di Montalto Uffugo (CS).

L’iter messo in piedi da De Magistris prevedeva che “I soggetti che siano collocati in graduatorie in corso di validità, approvate da P.A. di cui all’art. 1 comma 2 del dlgs.n.165/2001, in seguito all’espletamento di concorsi pubblici per la copertura a tempo pieno e indeterminato per aree e profili professionali analoghi o equivalenti a quelli indicati in oggetto, potranno presentare apposita manifestazione d’interesse, qualora fossero interessati all’assunzione presso la Città Metropolitana di Napoli”.

Cioè, l’amministrazione partenopea fa sì che siano le persone, purché abbiano superato un concorso e quindi risultino idonei, a candidarsi per l’assunzione. Dopo questo passaggio, “questa Amministrazione contatterà le P.A. detentrici delle graduatorie segnalate dai candidati, che avranno inoltrato manifestazione di interesse all’assunzione. Alle P.A. detentrici delle graduatorie sarà assegnato un termine di 10 giorni per comunicare la propria disponibilità allo scorrimento delle stesse mediante stipula di convenzione”.

Nulla di scandaloso, finora, ma strano.

Diamo un po’ di numeri.

La Campania ha una popolazione di 5.679.759 abitanti, divisi in 550 comuni. Ora è possibile che in mezzo a 549 Comuni, non ci siano amministrazioni che abbiano fatto concorsi per istruttore direttivo tecnico a tempo pieno e indeterminato, cat. D, pos. econ. D1?

Ed in mezzo a 5.679.759, escluso pensionati e minori, possibile che nessuno si sia candidato all’avviso pubblico dell’ente partenopeo?

Possibile che per trovare una graduatoria valida si sia dovuto scendere fino in Calabria andando a scovare un piccolo comune di collina, come Montalto?

Strana questa situazione ma soprattutto strana la casualità.

Il poco conosciuto Comune di Montalto Uffugo, infatti, è salito, ultimamente, alla ribalta per aver dato i natali, guarda caso, a Carlo Tansi, partner politico proprio di De Magistris.

Com’è piccolo il mondo, anche se il proverbio più azzeccato in questo caso è proprio: “chi trova un amico trova un tesoro”…

Ed in questo caso, ci sembra proprio il caso di dire che De Magistris con la sua amministrazione ha trovato un “Tesoro” (Calabria).