fbpx

Di seguito la missiva inoltrata al Prefetto dai consiglieri Giuseppe Dell’Aquila – Nicodemo Filippelli – Mario Turano- Giuseppe Russo – Cataldo Strumbo – Antonio Pace

I sottoscritti Consiglieri Comunali del comune di Cirò Marina, in ragione della richiesta di convocazione del consiglio comunale protocollata in data 3 Aprile 2021, vista la mancata convocazione nei tempi stabiliti dal Regolamento ai sensi dell’art. 25, si vedono costretti a rivolgersi a Lei Eccellenza per chiedere un intervento che ripristini la regolarità amministrativa e l’agibilità democratica del consiglio comunale. In ragione di quanto sopra rimettiamo alla Sua attenzione che a Cirò Marina l’ultimo consiglio comunale risale al lontano 28 Dicembre. Abbiamo finora aspettato, in rigoroso e rispettoso silenzio, la convocazione di un consiglio comunale che permettesse ad ognuno di noi di poter esprimere la propria opinione sull’operato dell’amministrazione comunale a sei mesi dal proprio insediamento, per sottolineare alcune lacune e proporre possibili soluzioni. E’ infatti un dovere, lo abbiamo ricordato all’amministrazione in carica, da parte di ogni consigliere di questo comune democraticamente indicato dal popolo come rappresentante di esso, che sia di maggioranza o di minoranza, proporre soluzioni ed evidenziare osservazioni nell’interesse generale della collettività. In data 3 Aprile 2021 abbiamo protocollato richiesta di un consiglio comunale. Ad oggi, trascorsi oltre 20 giorni previsti per la convocazione visto il numero di consiglieri che ne hanno fatto richiesta, ancora nessuna convocazione del consiglio ne della conferenza dei capigruppo per discutere dei punti all’ordine del giorno da inserirvi. Certi di un suo tempestivo intervento, a salvaguardia della democrazia e del rispetto delle regole, chiediamo ufficialmente che la signoria vostra voglia provvedere alla diffida ed alla convocazione del consiglio comunale.