fbpx

“Le difficoltà erano enormi. – così nel dopo partita l’allenatore del Crotone Cosmi – Bisognava cercare di stare in partita. Diciamo così..abbiamo onorato la partita.”

La partita

Un buon Crotone soprattutto nel primo tempo non basta a fermare la voglia di festa e di scudetto dell’Inter.

Il primo tiro in porta è del Crotone, con Ounas che dopo 58′ secondi scarica il sinistro, ben controllato da Handanovic, a chiudere una ripartenza dopo un pallone recuperato a metacampo.

Risponde l’Inter: Sensi cerca di piazzare il piatto destro in area, la sua conclusione è deviata e l’Inter guadagna il primo corner del match.

Nei primi dieci minuti è il Crotone ha tenere palla e campo, al 16’ si vede l’Inter: ripartenza degli ospiti a sinistra con Hakimi che aspetta Sensi e lo serve al limite dell’area. Destro rimpallato e pallone che si alza a campanile finendo tra le braccia di Cordaz.

Due minuti è ancora il Crotone a farsi vedere, guizzo di Ounas che nell’uno-contro-uno salta Bastoni in velocità. Poi cerca il sinistro in porta, ma è chiuso da Skriniar.

Sul finire del primo tempo è l’Inter ad essere pericolo al 44’ palo di Lautaro Martinez, l’argentino controlla un pallone che spiove al limite, mette giù, vince un contrasto con un po’ di fortuna e poi conclude.

Dopo i primi 45′ allo Scida nessun gol e 2 pali, entrambi colpiti dall’Inter, prima da Lukaku di testa e poi da Lautaro Martinez con un bel destro. Queste le principali occasioni finora, con un’Inter partita con un atteggiamento prudente e cresciuta pian piano aumentando il ritmo. Il Crotone però si difende bene, con i 3 dietro molto attenti e che finora non hanno sbagliato nulla.

Nel secondo tempo il Crotone soffre, l’Inter assedia l’area rossoblù, e al 69ì arriva il gol degli ospiti con Eriksen: il danese riceve da Lukaku che fa la sponda spalle alla porta e con il destro dal limite cerca la porta. Deviazione decisiva di Magallan e palla all’angolino.

All’83’ momentaneo raddoppio dell’Inter, bella combinazione in velocità di Lukaku con Perisic che da sinistra gli regala l’assist per il facile piatto sinistro in rete. Il Var però annulla per fuorigioco iniziale di Perisic.

Sul finire dei due minuti di recuperto concessi l’Inter trova il gol del raddoppio con Hakimi, su lancio di Barella che lo manda in porta dopo che il Crotone si era riversato nell’area nerazzurra cercando il tutto per tutto in occasione di un calcio di punizione.

Finisce così allo Scida 2 a 0 per l’Inter che si prepara a festeggiare lo scudetto e il Crotone che saluta la serie A.