fbpx

La terza età non è il tempo della rassegnazione e della solitudine. Anzi è una stagione della vita in cui l’esperienza consente di continuare a ricoprire un ruolo importante nell’ambito del contesto sociale.

Con questo spirito la consigliera comunale Antonella Passalacqua ha proposto, prima alla Commissione Consiliare competente, che ha sostenuto l’iniziativa e successivamente al Consiglio Comunale che lo ha approvato nel corso della seduta del 23 giugno, il progetto “Nonno vigile”.

Un progetto che intende coinvolgere tutti i cittadini nella fascia di età tra i 55 e 75 anni in attività di volontariato a supporto della Polizia Locale come ad esempio la vigilanza davanti alle scuole cittadine negli orari di entrata e di uscita o altre attività di istituto del Comando.

Chi intende partecipare può inviare la propria disponibilità utilizzando l’apposita modulistica pubblicata sul sito dell’Ente ed inviarla al Comando di Polizia Locale all’indirizzoprotocollocomune@pec.comune.crotone.it

Coloro che presenteranno la propria disponibilità saranno invitati a sostenere un breve corso di formazione presso il comando di Polizia Locale.

“Con questa iniziativa abbattiamo uno stereotipo consumato ed ingiusto che relega i nonni al margine della società. I nonni non sono i pensionati che siedono sulle panchine dei parchi o osservano i lavori dei cantieri. Sono parte attiva ed importante del contesto familiare e di riflesso dell’intera comunità. E’ importante restituire loro il ruolo centrale che gli spetta per esperienza, per dignità personale, per gratitudine per quanto hanno fatto nel corso della loro vita lavorativa e familiare” dichiara la consigliera comunale Antonella Passalacqua.