fbpx

Feste, compleanni, ricorrenze, il tracciamento ora è un imperativo ed è necessaria la responsabilità di tutti. Questo il richiamo forte del primo cittadino di Rocca di Neto durante una diretta Facebook questa sera: ” l’egoismo di pochi non può affossare l’economia di un paese o sacrificare la libertà di tutti!”

Il sindaco Dattolo lo ha detto chiaramente ” i furbetti non sono ammessi, non è tollerabile che qualcuno faccia finta di niente, che possa pensare di aggirare il tracciamento in attesa del tampone molecolare.

Senso di appartenenza alla comunità, il sacrificio del singolo oggi per salvaguardare l’economia di un’intera comunità”

Il pericolo è che i contatti ” stretti” delle persone risultate positive in questi giorni, ad oggi sono 20 quelle certificate attraverso il tampone molecolare effettuato dall’Asp, possano andare in giro tranquillamente pensando di eludere i controlli.