fbpx

Con determinazione dirigenziale n. 1492 del 27.09.2021 avente ad oggetto “Affidamento in gestione mediante concessione amministrativa dell’impianto sportivo privo di rilevanza: “Impianto sportivo di Quartiere “Lampanaro”. Riapertura dei termini per la presentazione delle domande di partecipazione all’avviso pubblico per l’affidamento in concessione amministrativa dell’impianto “Impianto sportivo di Quartiere “Lampanaro”, il Comune di Crotone nella persona del responsabile del procedimento avvocato Marano preso atto che non sono pervenute richieste di affidamento ha prorogato nuovamente i termini per la presentazione delle stesse.

Nuovamente perchè l’avviso riguardante gli impianti sportivi: “Campo di Calcio di Papanice “Le Rose” – “Campo di Bocce Papanice” – “Campo di Bocce San Francesco” Impianto Sportivo di Quartiere “Lampanaro” aveva scadenza (già oggetto di proroga) al 20 settembre 2021.

Il Comune di Crotone ha “preso atto che per l’avviso pubblico relativo all’impianto privo di rilevanza economica l’Impianto Sportivo di Quartiere “Lampanaro” con scadenza fissata alle ore 12.00 del 20 settembre 2021, alla scadenza del termine del 20.09.2021, nessuna domanda di partecipazione al suddetto avviso è stata presentata.
Rilevata – prosegue la determina – la necessità di promuovere e sostenere l’associazionismo sportivo dilettantistico e perseguire, attraverso la concessione e l’uso degli impianti sportivi, l’obiettivo della massima diffusione dello sport a tutti i livelli (agonistico, promozionale, ricreativo, scolastico) per tutte le discipline praticabili negli stessi impianti;

riapre i termini di presentazione con scadenza fissata alle ore 12.00 del 20 ottobre 2021 delle domande di partecipazioni per l’avviso pubblico per la concessione amministrativa dell’impianto sportivo comunale privo di rilevanza economica di Quartiere “Lampanaro”.”

Si ribadisce altresì nella determina di “dover prevedere l’obbligo, da parte dei concessionari di assumere tutti gli oneri e gli obblighi previsti Regolamento per la gestione e l’uso degli impianti sportivi Comunali, approvato dal Commissario Straordinario nelle funzioni di Consiglio Comunale con deliberazione n. 26 del 19.06.2020.”

Si confermano dunque le condizioni, gli obblighi e gli oneri che, probabilmente, hanno fatto sì che l’avviso sia andato, nuovamente, deserto.