fbpx

Di seguito la nota della consigliera comunale Antonella Passalacqua.

“L’avvenuta, recente pubblicazione, dell’elenco degli ammessi a godere dei buoni spesa, fa ben sperare in ordine ad una rapida erogazione di tali benefici.
Si tratta di una misura certo insufficiente se si considerano le condizioni oramai di povertà in cui versa una parte consistente dei nostri stessi concittadini.
Rilevo peraltro, a giudicare dal numero di segnalazioni e richieste d’aiuto che mi pervengono che le modalità telematiche alle quali è necessario ricorrere, rischiano di tagliare fuori o comunque di creare
problemi a non pochi tra gli istanti.
Prendiamo atto che soprattutto chi versa in stato di bisogno non è tanto “smart” da poter fare da solo. E’ necessario perciò che il Comune si faccia carico il più possibile dello stato di bisogno di tanti nostri concittadini.
A fronte però delle tante richieste d’aiuto che ci provengono, debbo con rammarico rilevare come le tematiche del sociale, nonostante tutto, non paiono essere una priorità della Commissione consiliare preposta e ciò preclude ai Consiglieri comunali di svolgere il proprio ruolo che io considero, innanzitutto, quello di essere accanto a chi si vive situazioni di difficoltà.
E’ dal 5 agosto che la Commissione sui servizi sociali non viene convocata su un qualsivoglia argomento di natura sociale o sanitario.
Della Consulta del sociale, ancora a tutt’oggi, non si hanno notizie e neppure tale argomento è stato messo all’ordine del giorno di un Consiglio comunale.
In compenso, la Commissione consiliare sui servizi sociali, presta massima attenzione alle problematiche del traffico, perché tutti noi sappiamo che il vero ed unico problema, l’unica vera piaga è appunto il “traffico”, tematica che va trattata a preferenza di tutte le altre ed a dispetto delle necessità
degli ultimi che oramai in questa nostra Città incominciano ad essere veramente in troppi.
Fortunatamente, dove non arriva la burocrazia soccorre il volontariato e l’associazionismo, voglio ringraziare la Cooperativa Intensificare che in collaborazione con la Croce Rossa e Fenimprese, domenica scorsa, nel corso di una manifestazione che ha meritato il patrocinio del Comune, ha inteso
fornire pubblicamente una dimostrazione pratica di primo soccorso.
Invito l’assessore, dott.ssa Carla Cortese, attivamente presente alla manifestazione e che sono certa non mancherà di spendersi proficuamente, a volere proporre all’Ente di estendere tali dimostrazioni
pratiche in primo luogo alla Polizia municipale, ritengo inoltre sia necessario attivarsi quanto prima affinché nelle scuole e nei luoghi pubblici siano installati defibrillatori e siano istruiti i dipendenti sul
funzionamento di tali indispensabili salva vita.
Già da tempo alcune associazioni si sono sapute muovere in tal senso.
Sono entrata in Consiglio comunale nella speranza e con la convinzione di poter dare un contributo alla risoluzione di questioni urgenti e dolorose, quello che richiedo e di potere, giorno per giorno lavorare in tale direzione.”