fbpx

Seconda sconfitta consecutiva per il Crotone che cade in casa contro il Benvento e resta inchiodato a 7 punti in classifica. Modesto cambia tre elementi rispetto alla sconfitta di Alessandria inserendo Paz, Vulic e Oddei – all’esordio dal primo minuto- per Nedelcearu, Donsah e Borello. I sanniti invece si presentano col 4-2-3-1 di Caserta con Lapadula terminale offensivo.
Parte bene la squadra di casa che va due volte vicina al vantaggio nei primi 15 minuti: al 5’ ci prova Mulattieri dopo una serpentina in area ma il suo destro viene bloccato in due tempi da Manfredini, mentre al 15’ è Oddei ad inventare per Maric ma il suo tiro ravvicinato trova un super Manfredini che respinge in corner.  Crotone pimpante con Oddei sugli scudi: il numero 18 rossoblù al 22’ va via sulla destra ed entra in are, Foulon interviene ma l’arbitro lascia proseguire. Alla mezz’ora Mogos alza bandiera bianca a causa di un problema fisico, in campo Giannotti. Squali che continuano a premere sull’acceleratore ma sono i campani a passare alla prima vera occasione (37’), sugli sviluppi di una ripartenza da corner, con capitan Letizia che trova un diagonale preciso da fuori.
All’intervallo i due tecnici operano un cambio a testa: Donsah per Vulic nel Crotone, Vokic per Brignola nel Benevento. Dopo soli 3 minuti però Paz accusa anche problemi fisici e Modesto è costretto a ricorrere alla terza sostituzione, con Sala che rileva l’argentino.  Al 58’ i sanniti raddoppiano con Lapadula, abile a deviare di testa, sul filo del fuorigioco, un tiro di Letizia. Il Crotone non riesce a rientrare in gara nonostante i vani tentativi e la partita, dopo 5 minuti di recupero e l’espulsione per doppia ammonizione di Giannotti, termina con la sconfitta per 0-2.

(www.fccrootne.it)