fbpx

“Si viene e si va
Di umana commedia
Che c’è chi la spiega
E c’è chi vive e va..”

Non ce ne vorrà il Liga nazionale se scomodiamo una tra le sue più celebri canzoni per raccontare delle locali vicende, dei nostrani andare e vieni.

Nelle ultime quarantotto ore si sono fatte più insistenti le voci circa un imminente rimpasto di Giunta, consumato tra l’altro in un insolito, e già per questo preoccupante, silenzio social.

Scomparsi dai radar post su Facebook, poche o quasi niente invettive e anatemi dei fedelissimi sostenitori arruolati nella e per la battaglia web, comunicazione notevolmente ridimensionata: qualcosa in pentola bolle ed è chiaro, nonostante il coperchio messo il borbottio dell’acqua calda si avverte e qualcuno probabilmente si è già scottato.

Niente da fare per il consigliere Andrea Devona che si è visto respinta al mittente la richiesta di inserimento quale punto in discussione per il prossimo consiglio comunale, del documento di sfiducia sottoscritto da tredici, sì tredici con buona pace di esposti in Procura e sindaco troppo solerte nel varcare quella soglia per una firma, non la sua, presunta falsa.

Ebbene intanto il sindaco Voce sarebbe alle prese con il tanto richiesto, sollecitato e necessario rimpasto di Giunta per ricomporre l’immagine, ormai incartapecorita di un’amministrazione fossilizzata su posizioni e nomi indigesti più ad una certa maggioranza che non all’opposizione.

E così parrebbe che sull’altare siano già pronti per essere sacrificati alcuni assessori, il toto nomi vede in pole position Ilario Sorgiovanni, Ugo Carvelli, Filly Pollinzi e Carla Cortese, in discussione quindi assessorati e deleghe decisive per l’attività dell’amministrazione Voce e quindi della città: lavori pubblici, urbanistica, politiche sociali e salute.

Ma per qualcuno che va, o che dovrebbe andare, qualcuno dovrebbe arrivare..

Andrea Arcuri, padre fondatore del movimento “Stanchi dei Soliti” che recentemente ha rilanciato l’attività dell’amministrazione targata Voce dando alla luce anche un magazine, dichiaratamente schierato e come si diceva una volta “di partito”, il giovane Andrea sarebbe pronto a fare il suo ingresso in Giunta.

New entry, e ritorni…

Insistente la “voce” che vuole un rientro in Giunta dell’avvocato Sandro Cretella, un riferimento politico e qualcuno azzarda anche psicologico per il primo cittadino e per i consiglieri di maggioranza, insomma il “buon pastore” dell’amministrazione Voce.

Mi piace chiudere come ho aperto … con il buon Ligabue:

Vai, vieni e vai, come vuoi
Nasci solo e solo andrai..”