fbpx

È atterrato poco dopo le 17 all’aeroporto militare di Ciampino un C-130J dell’Aeronautica Militare con a bordo una bimba di appena due anni originaria del crotonese positiva al Covid ed in imminente pericolo di vita a causa di una grave insufficienza respiratoria.

La piccola paziente era ricoverata presso l’ospedale “Pugliese Ciaccio” di Catanzaro, dove era stata trasferita inizialmente, quando, a causa dell’aggravarsi delle condizioni cliniche, si è reso necessario l’immediato trasferimento al Bambino Gesù di Roma. Nello specifico, si è reso necessario l’utilizzo di un C-130J della 46esima Brigata Aerea di Pisa, idoneo ad imbarcare l’ambulanza all’interno della quale ha viaggiato, monitorata ed assistita alla respirazione, la bimba, insieme ad un’equipe medica. Dopo lo sbarco della piccola paziente a Ciampino, da dove è stata trasferita poi via terra al Bambino Gesù.

A richiedere il trasporto aereo d’urgenza è stata la Prefettura di  Catanzaro,  cui ha fatto seguito – dopo un coordinamento con la Italian Patient Evacuation Coordination Cell (ITAPECC) del Comando Operativo di Vertice Interforze (Covi), che fornisce consulenza sulla trasportabilità dei pazienti in questo genere di missioni.