fbpx

I Carabinieri della Tenenza di Isola di Capo Rizzuto hanno deferito in stato di libertà V. S., 50enne,
B. A., M. R. e B. A., di età compresa tra i 19 e i 22 anni, originari della provincia di Crotone e
residenti nel centro isolitano, ritenuti presunti responsabili, a vario titolo, di “scarico di reflui
industriali nella pubblica fognatura in concorso”, “invasione di terreni pubblici in concorso”.
In particolare, i militari, nel corso di un servizio perlustrativo, hanno sorpreso i tre giovani intenti
nella conduzione di un autolavaggio, ubicato su di un terreno di proprietà comunale privo della
specifica destinazione d’uso e dell’autorizzazione allo scarico nelle fogne pubbliche, sul quale
erano peraltro presenti dei manufatti strumentali all’espletamento della suddetta attività in maniera
completamente abusiva.
Gli immediati accertamenti effettuati dagli operanti hanno inoltre permesso di ricondurre la
presumibile disponibilità dell’area a V. S., che lo affittava insieme alle relative “utilities” ai 3
ragazzi, senza la stipula di alcun contratto.
Al termine dell’attività, i militari hanno sequestrato l’intera area, di 330 mq..