fbpx

L’amministrazione comunale guidata da Maria Grazia Vittimberga sta seriamente valutando la possibilità di trasformare l’ex villaggio turistico Valtur nel primo Hotel Covid in Calabria.

“L’idea – come sottolinea il sindaco – è nata per consentire a quelle famiglie che non hanno a disposizione una seconda casa dove poter trasferire l’eventuale familiare contagiato, evitando così l’espandersi dell’epidemia al resto dei familiari. A spingerci a fare questa richiesta, però,  è stata soprattutto la scarsa disponibilità di posti negli ospedali calabresi ma in generale di tutta Italia”.“Farò richiesta diretta alla commissione giudiziaria che gestisce questo importante patrimonio – ribadisce la Vittimberga -, al contempo inoltrerò la stessa istanza anche alla Regione Calabria e all’Azienda Sanitaria Provinciale di Crotone. E’ nostra intenzione – continua – rallentare con ogni mezzo possibile l’espandersi della pandemia ed essere di supporto al sistema sanitario: avere una struttura grande, organizzata e anche distante dal centro cittadino, può essere una soluzione utile e immediata”. “E’ chiaro – conclude il primo cittadino – che il nostro obiettivo è quello di rivedere presto il Villaggio Valtur tornare ai fasti di un tempo, quando ospitava migliaia di turisti da tutto il mondo e dava lavoro a centinaia di famiglie del territorio. Stiamo lavorando anche in questa direzione e chissà che tale scelta non sia l’input giusto per poi tornare a renderlo operativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *