fbpx

Il Comune di Crotone ha reso noto che venticinque cittadini, in proprio e nella qualità di genitori di bambini iscritti presso le scuole della città, hanno notificato presso la sede del Comune un ricorso davanti al TAR della Calabria finalizzato all’annullamento dell’ordinanza sindacale che ha disposto la sospensione dell’attività didattica in presenza dal 9 al 22 dicembre. Entro i primi giorni della prossima settimana il Presidente del TAR si pronuncerà cautelarmente sull’impugnativa. “L’amministrazione si costituirà in giudizio al fine di difendere la legittimità del provvedimento emesso, consapevoli dell’esistenza di orientamenti giurisprudenziali non univoci sulla vicenda ma altrettanto consapevoli della necessità di salvaguardare la salute pubblica.Attendiamo l’esito dell’istanza rassegnata dai cittadini e ci uniformeremo alla decisione del Presidente del TAR, qualunque sia l’esito”, ha dichiarato il Sindaco della città di Crotone, Vincenzo Voce.