fbpx

Da oggi le navi avranno meno segreti per gli studenti dell’istituto Trasporti e logistica Ciliberto di Crotone. Grazie alla collaborazione sempre più stretta con la Camera di Commercio della città pitagorica, che si protrae ormai da qualche anno, è stato acquistato e messo a disposizione degli studenti un software fondamentale per il percorso di studi degli indirizzi di conduzione del mezzo navale e conduzione degli apparati e impianti marittimi.

Autoload education version prodotto della Navalia sas, è questo il prezioso software che permette di riprodurre in laboratorio il carico e lo scarico delle merci all’interno di diversi tipi di nave e soprattutto la distribuzione dei pesi all’interno delle navi anche con caratteristiche diverse. Esercizio di fondamentale importanza per l’equilibrio, le stabilità e di conseguenza una corretta navigazione (si intende di rotta e di consumo del carburante) della nave. Autoload, sfruttando la presenza di un’interfaccia grafica, consente di simulare uno spostamento ed imbarco/sbarco pesi a bordo e quindi verificare il nuovo equilibrio al galleggiamento ed inoltre consente di costruire, in modo del tutto autonomo, le curve di stabilità e quindi determinare la riserva di stabilità.

Trattandosi di un ambiente simulato, il programma trova la sua utilità anche nella determinazione della quantità di carico da imbarcare e/o sbarcare e movimentare per raggiungere determinati valori idrostatici, e quindi far comprendere allo studente le problematiche ed il lavoro svolto dall’Ufficiale di Coperta nelle operazioni di carico nelle fasi pre e post partenza.

Il software è stato installato sui PC portatili che si trovano all’interno del laboratorio di Scienza della navigazione. Non è come fare pratica direttamente sul mezzo, ma è certamente la cosa che più si avvicina, che più permette di capire allo studente se e quando ha sbagliato e soprattutto come ed in che cosa. Il programma è ricco di formule che permettono di capire in che modo bisogna procedere, come correggere un eventuale errore e quali teorie e formule matematiche sono le più corrette da seguire in ogni singola circostanza. Inoltre attraverso algoritmi, consente di determinare questi elementi al variare delle dimensioni lineari della carena ed al variare delle inclinazioni trasversali e longitudinali di una nave in equilibrio al galleggiamento. Il Software garantisce allo studente una completa padronanza pratica del problema, nonché essere d’ausilio al fine di comprendere i rischi, le tecniche e le procedure di rizzaggio e stivaggio delle merci a bordo.

Sono simulazioni molto vicine al reale perché permettono di capire anche i movimenti della nave e i tempi di risposta per le eventuali manovre correttive.

Tutto ciò è stato possibile grazie alla sinergia avviata da diversi anni a tra l’istituto guidato dal dirigente scolastico Girolamo Arcuri e la Camera di commercio di Crotone e consolidata con la stipula dell’accordo di rete per la realizzazione di percorsi trasversali e orientamento sottoscritto nel 2019. L’iniziativa in questione, condotta grazie all’intervento di Casartigiani-Sna, è consistita in tre fasi: lo studio per l’ampliamento del laboratorio di simulazione dell’istituto a cura di Casartigiani Sna con il supporto della scuola; l’acquisto del software e un webinar che si è svolto il 21 dicembre “Il digitale incontra il mare” finalizzato a diffondere sul territorio i benefici dei PCTO al fine di favorire l’incontro tra domanda e offerta di lavoro.

Insomma un esempio concreto di pratiche positive, un’unione di forze e competenze che ha prodotto un ottimo risultato in particolar modo per gli studenti di oggi che saranno gli ufficiali di domani.