fbpx

Dopo un lungo periodo di assenza l’opera torna finalmente a Crotone mercoledì 4 agosto alle 21.00, nei giardini del Liceo Classico Pitagora, con Venus & Adonis, appuntamento imperdibile all’interno del cartellone della terza edizione del Leonardo Vinci Festival, promosso da E20 Music Management e associazione Festival dell’Aurora.

Il concerto, curato da L’Offerta Musicale Venezia, fondata e diretta dal M° Riccardo Parravicini, vedrà in scena l’ensemble Mousikè e il quartetto musicale Ad Parnassum – Londra, giovane compagnia inglese di cantanti – attori, danzatori e musicisti uniti dalla passione per le arti.

Scritto intorno al 1683 dal compositore barocco inglese John Blow su libretto di Anne Kingsmill, Venus & Adonisviene definito “masque”, ovvero una forma di rappresentazione musicale tipicamente inglese, un misto di musica e danza, concepita come forma di intrattenimento per il Re, ma secondo molti critici può essere considerato anche come la prima opera inglese sopravvissuta. La storia è tratta da Le Metamorfosi di Ovidio e ripropone, reinterpretando in alcuni punti, il celebre mito di Venere e Adone. L’opera ha la peculiare caratteristica di collegare recitativi, arie e cori in una sorta di amplificazione, evocando parzialmente la prassi del coro greco. La parte musicale è intrisa di inventiva, scritta in un contrappunto ancora spigoloso ma non per questo meno affascinante. Ricca di belle arie e di belle danze, raggiunge la massima intensità nei cori,  mentre regia e coreografia prevedono uno sviluppo che fa molto affidamento sulla danza, interpretando il senso delle musiche che spesso esplicitamente la richiamano. La scenografia, volutamente essenziale, valorizza gli attori – contemporaneamente cantanti e danzatori – con l’ausilio di pregevoli costumi e addobbi floreali.

<< La città di Crotone non ospitava un’opera dal lontano 2008 – commenta il direttore artistico del Leonardo Vinci Festival Luca Campana – ed essere artefici di questo ritorno ci riempie quindi di orgoglio. Si tratta di una scelta ponderata e frutto di una ricerca culturale che si sposa alla perfezione con la mission del festival, ovvero la riscoperta  e la promozione di tesori musicali ingiustamente poco conosciuti >>.

Al fine di garantire il pieno rispetto dei protocolli vigenti per il contenimento della diffusione del coronavirus, il concerto avrà un numero limitato di posti per il pubblico e un biglietto d’ingresso di 5 euro, da poter pagare direttamente in loco. La prenotazione è obbligatoria all’indirizzo email e20musicmanagement@gmail.com, con i dati anagrafici (nome e cognome) e un recapito telefonico.

I giardini del Liceo Classico Pitagora sono accessibili da piazza Umberto.